ArtisticaMente: La salute Mentale e i linguaggi universali dell’Arte

Evento promosso dal Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze dell’Ospedale Niguarda, in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale 2020

In diretta streaming dal Museo d’Arte Paolo Pini (MAPP)

La Giornata mondiale della salute mentale 2020, promossa dalla “World Federation for Mental Health”, è dedicata al tema: “Mental Health for all: greater investment, greater access”.

Il mondo sta vivendo l’impatto senza precedenti dell’attuale emergenza sanitaria globale a causa del COVID-19 che ha avuto un impatto anche sulla salute mentale di milioni di persone. Sappiamo che i livelli di ansia, paura, isolamento, allontanamento e restrizioni sociali, incertezza e disagio emotivo, si sono diffusi nella popolazione mentre il mondo lotta per tenere sotto controllo il virus e per trovare soluzioni.

Secondo i dati di OMS, circa 450 milioni di persone nel mondo vivono con disagio emotivo e con disturbi mentali più o meno gravi e questi disturbi sono tra le principali cause di cattiva salute, disabilità e costi per la società. E’ stimato che ogni anno oltre 800.000 persone nel mondo muoiono per suicidio. Nei giovani e adolescenti il suicidio è la seconda causa di morte a livello globale.

Ingrid Daniels, Presidente della “World Federation for Mental Health”, nella presentazione della Giornata Mondiale, dichiara che questa situazione richiede un’assunzione di responsabilità da parte delle istituzioni, in modo tale che la salute mentale rappresenti una priorità negli investimenti. E’ necessario costruire servizi di salute mentale accessibili e promuovere campagne di prevenzione che facilitino il riconoscimento, la diagnosi precoce e il trattamento delle persone che soffrono di disturbi mentali.

Il Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze (DSMD) dell’Ospedale Niguarda, in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale 2020, organizza l’evento “ArtisticaMente: La salute Mentale e i linguaggi universali dell’Arte”. L’Arte è uno strumento di comunicazione che supera ogni pregiudizio e che consente ad ogni persona di esprimere le proprie potenzialità e di mostrare ciò che c’è di bello dentro di sé. Ogni artista, anche se portatore di disagio mentale, quando realizza un’opera d’arte, diventa un protagonista nella società.

L’Arte Terapia ha trovato un posto stabile nei percorsi di cura del DSMD di Niguarda, particolarmente grazie al ruolo che il Museo d’Arte Paolo Pini (MAPP) svolge a livello dipartimentale. Al MAPP, ogni giorno, artisti, arte terapeuti e operatori della salute mentale, lavorano con i pazienti per accrescere la conoscenza delle proprie capacità e per raggiungere un maggior livello di consapevolezza e di autostima. Le opere d’arte dei nostri “artisti” sono esposte nel Museo stabilmente, e circolano attraverso mostre e cataloghi dedicati.

Il linguaggio universale dell’arte facilita la promozione della salute menate, favorisce l’accesso ai servizi e alle cure da parte dei pazienti, trasforma le fragilità di ogni persona, e valorizza l’individuo, indipendentemente dall’essere portatore di disagio mentale. L’arte ci unisce, e riesce a farlo attraverso ogni dimensione artistica, dalla pittura, al teatro, alla musica.

Il linguaggio dell’arte rappresenta un’opportunità per i servizi di salute mentale, per migliorare i percorsi di cura dedicati ai pazienti, e per mostrare alla società il proprio ruolo e l’efficacia dei propri interventi.

In occasione dell’evento, Daniela Cristofori e Giacomo Poretti, presenteranno in diretta dal MAPP, il dialogo a due voci “Artigiani della solitudine”, una performance teatrale sulle vicende di due artisti che hanno scoperto la loro vocazione in manicomio.

Seguiranno interventi da parte di esperti d’arte, professionisti della salute mentale, operatori delle associazioni del terzo settore con contributi che riguarderanno l’arte terapia, la promozione della salute mentale e la sfida per realizzare servizi più accessibili alla società

A partire dalle 14,00 l’evento sarà trasmesso in diretta streaming sui canali social dell’Ospedale Niguarda (Facebook e YouTube)

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email